Suor Ione Caboni

GetAttachment

Il 13 gennaio corrente anno è deceduta Suor Ione Caboni.Nata a Serramanna il 30/10/1921 è rimasta orfana di mamma in tenera età. E’ arrivata a Decimoputzu nel 1930 con il fratello Francesco al seguito del Padre Eugenio risposatosi con la signora Enrichetta Serreli. La famiglia è così stata completata da altri due fratelli e tre sorelle che ha sempre amato senza limiti. La scuola elementare è stata terminata a Decimoputzu. Gli studi magistrali a Cagliari dove si è diplomata. Subito dopo ha iniziato la carriera di insegnante elementare. Prima a S. Antioco poi a Decimoputzu sino al 1951. Numerosi putzesi fra i 65 e i 70 anni la ricordano come loro insegnante. La sua vita sin dalla più giovane età è stata orientata a Dio Ha fatto parte dell’azione cattolica ricoprendo incarichi direttivi e partecipando alla formazione di un vasto stuolo di ragazze. Dotata di una vasta e raffinata cultura ha coltivato sin da giovanissima la passione per la poesia e la pittura. Quando, nella chiesa parrocchiale era ancora esistente la volta intonacata era presente una Annunciazione dipinta da lei.

Gli antichi dipinti

Contemporaneamente all’insegnamento ha intrapeso gli studi universitari laureandosi in Pedagogia ad indirizzo filosofico nel luglio del 1951. Subito dopo la laurea il 27/10/1951 parti per il noviziato a Grottaferrata presso le suore Missionarie Francescane di Maria ove più volte era stata in visita. Finito il noviziato e pronunciati i voti fu destinata al Perù dove è stata quasi diciotto anni. La prima destinazione Iquitos, nella foresta amazzonica. Clima tropicale:37° C di temperatura minima e pioggia giornaliera in tutte le stagioni. Poi Arequipa alle soglie di un vulcano attivo con non rari terremoti e tremolio della terra quasi quotidiano. Lima capitale del Perù. Curahasi sulle Ande. In ogni dove oltre all’apostolato, insegnamento nelle scuole e ad Arequipa anche la presidenza. Specialmente nell’ultimo periodo in giro per varie località andine. Di ritorno in Italia: il Centro Ecumenico Nordico ad Assisi. Direzione per vari anni. Insegnamento e presidenza della scuola delle Francescane Missionarie di Maria a Napoli. Quindi a Taormina per insegnare. Infine con la salute già incerta soggiorno a S. Maria degli Angeli nelle immediate adiacenze alla omonima basilica che ingloba la Porziuncola. Infine la morte a Porano, presso Orvieto. E’ stata sepolta nel cimitero del monastero. Una vita spesa al servizio di Dio. Testimone della sua parola. Educatrice di grande valore ed incisività. La cultura non comune messa a disposizione di una fede straordinaria. Un vita che ha onorato il nostro paese, sempre da lei amato. Ricordiamola con orgoglio. Ricordiamola soprattutto nella preghiera.

 

Gruppo in via Chiesa

Clicca per ingrandire
scansione0033

Informazioni su piriccu