LERA PISTUNDERA LERA PISTUNDAN

DSCN0058QUESTO POTREBBE INTERESSARE I NOSTRI LETTORI INGLESI E AMERICANI CHE SONO OLTRE IL 5% DEGLI AFFEZIONATI!!!!!

Per riprendere il discorso (e poi la finiamo – forse del tutto – se SPLINDER chiude..) nel 1943 anche nel nostro paese tutti avevamo dei ricordini della guerra (e chi non veniva attratto dal racattare qualcosa di pericoloso magari qualche ordigno camuffatto?)

lera pistundera
I famosi banghittus de ferru o meseddeddas de ferru che il sig. Fanni dice fossero contenitori delle bombe che hanno straziato anche la Sardegna.
Ricordo anche gli anelli che tenevano le pallottole delle mitragliatrici

raccordo
Con uno spago legato all’anello anteriore ci giocavamo: era uno specie di triciclo! Come era lontano il nostro tempo pieno di pericoli derIvanti da uranio impoverito ed altro…

bossolo
Univano l’una all’altra le pallottole che venivano utilizzate dalle mitragliatrici degli aerei che stazionavano a Trunconi e che andavano a eseguire operazioni in continente.

pallottola
Pallottole scoppiate o no venivano utilizzate come “cozzas” per il picco,  la marra o altri attrezzi agricoli.
Venivano prodotte nelle fabbriche della contea del  Wiltshire vicino a Salisbury (dove c’è il campanile più alto dell’Inghilterra..)

cassone
Queste casse venivano prese in prestito perenne dai vicini del campo di Trunconi e dentro molte volte quegli sbadati di americani lasciavano qualche nastro di mitragliatrice (integro!).
La polvere (da sparo) delle pallottole, dopo tante prove per trovare la dose giusta, veniva utilizzata per ricaricare le cartucce da caccia. I pallini si ricavavano dal piombo fuso e grigliato in padelle bucate, questi pallini di piombo fuso cadevano su un recipiente di refrigerente per motori di aerei (chissà come era stato procurato..) ce n’erano di tutti i tipi: tondi, oblunghi, schiacciati , del sette, del nove e…povera selvaggina…. L’unica spesa per l’incallito cacciatore erano “is allumius de cera” che dovevano essere acquistati in “su stangu” e servivano per la capsula.
Il risultato non era ottimo perchè le cartucce a volte facevano cilecca ma la selvaggina era tanta allora, ci sarebbe stata subito un’occasione per “fare carniere”.

 

Merita anche questo materiale, sempre in zona, prima i tedeschi, e poi gli americani

 

 

 

Kraftstoff = carburante. 200L. – Feuergefahrlich = prodotto infiamabile. – Wehrmacht = forze armate. – B42 = Bruchenkolonne.=

Squadrone, Colonna 42

 

TROVATE  LA  STORIA  DI  QUESTI  FUSTI  IN  INTERNET  inserendo  le  stesse  parole  in  tedesco

 

 

Informazioni su giancollu