FALO’ DE SANT’ANTOI E SANTU SREBESTIAU

   A causa del violento incendio che ha incenerito le nostre riserve di mudegu quest’anno il falo’  è stato fatto in "casa"…. Si è utilizzato come tuva l’eucalipto secco  del parco che da vari anni chiedeva solo di essere messo a "riposo"  oltre ad altri che ci ha fornito Antonio Sanna.eucalipto secco del parco

Eccolo in lavorazione…la tuva di eucaliptoE’ stato completato con vari apporti: scommu di olivi, pini e tutto quanto fa brodo…
accensioneL’onore dell’accensione al primo Presidente della Pro-loco.

ceciIl menu’ offriva quest’anno anche i ceci oltre le fave…polentala polenta….salsicciale salsicce ed altro….
prima della distrib.l’apparato culinario….
la ns. tuva di eucaliptoLa nostra tuva che fumava ancora il lunedi’ 18 gennaio…
Nonostante l’abbondanza  l’affluenza quest’anno è stata eccezionale….numerosissimi visitatori non hanno potuto gustare le specialità dello chef (la polenta era condita al sugo di lepre….)
Lasciamo spazio ai miglioramenti…. 

Informazioni su giancollu