“L’UGNONE” di sabato scorso ci ha informato che nell’impianto a Biogas di Terramaini non si usa solo (io dico che non si è mai usato) mais sorgo e triticato ma liquami provenienti da vaccherie del circondario, senza nessuna autorizzazione sanitaria, senza i necessari permessi delle autorità competenti.scansione0001

Operazione che tutti quelli che utilizzano sa bia de Biddaxidru avevano già notato da parecchio soprattutto perchè l’asfalto stava scomparendo la strada ogni tanto transennata costringe chi ci passa a slalom che neanche il miglior Toeni avrebbe affrontato: infatti il continuo passaggio dei mezzi carichi ha ridotto quasi inpraticabile la strada. Tutto è ampiamente e abbondantemente documentato nel sito NoBiogas Decimoputzu su FC.
27032013
Mi faccio anche una domanda che non è poi tanto inutile: ma questo gruppo di persone che ha operato in Sicilia, in Toscana ed altri posti con varie ragioni sociali, infine si insedia a Milano e da lì comincia la sua avventura in Sardegna, dove paga le tasse? a Milano? speriamo che le paghi almeno contribuisce a consolidare il primato alla capitale economica d’Italia (a noi puzza, strade rotte e casini vari…)
E poi c’è il capitolo IMU: dovrebbe pagarla al nostro comune ma i lavori non sono finiti e chissà quando finiranno. Pertanto almeno fino a quando non avranno fine secondo me di IMU non ne pagheranno. Ma c’è il fatto che stanno già operando quindi hanno le prime spese per l’attività d’esercizio e forse anche i primi guadagni. Vediamo se i Soloni che hanno contribuito con i loro commenti alcuni mesi fa possono derimere la questione…

Informazioni su giancollu